Malta v/s Italia: buon appetito!

Gli Italiani vantano una delle migliori cucine al mondo e nella maggior parte dei casi quando si spostano all’estero, in via temporanea o permanente, ne sentono la mancanza. Malta può rappresentare un’ottima soluzione per questi nostalgici: ristoranti, supermercati e take away offrono ogni giorno piatti e cibi italiani, ma con l’aggiunta di valide alternative tipiche locali o provenienti da Europa e Medio Oriente.

Tra le principali ricette italiane importate e spesso rivisitate vi sono i tradizionali Kannoli e Cassata, la Kapunata, la Ftira che è una versione arricchita della pizza, i Bragioli che sono involtini di carne in salsa di vino rosso e il Timpana molto vicino alla nostra pasta al forno.

Per gli italiani più curiosi e cosmopoliti che desiderano, al contrario, cimentarsi in nuovi sapori e soprattutto addentrarsi nella cultura locale, Malta offre anche una serie di ricette tipiche come i Pastizzi (pasta sfoglia ripiena di ricotta salata o crema di piselli), la Fenkata (cena a base di coniglio), il Lampuki (specialità di pesce locale), l’Aljotta (brodo di pesce) e pane Hobs che trova il suo perfetto equilibrio se accompagnato dalla Gbejna che è un formaggio fresco di pecora spesso insaporito dal peperoncino, tipico di Gozo.

Tra le bevande locali, invece, la birra nazionale è la Cisk che si contraddistingue per il suo sapore dolce e lo Kinnie, una frizzante miscela di succo d’arancia e Martini, oppure i vini Marsovin e Delicata, provenienti rispettivamente dalle terre di Girgentina e Gellewza. Tuttavia, per i piu fedeli ai vini francesi o italiani, sicuramente non mancano neanche quelli nei menù.

Malta offre diverse possibilitaà culinarie anche rispetto alle diverse tipologie di tasche: si spazia dalle economiche Pastizzerie che offrono cibo da strada a partire da 0,30 centesimi, ai supermercati che offrono una vasta scelta di brand italiani quali Barilla, Conad, Crai, Cirio, Ferrero, Parmacotto ecc, ai ristoranti più lussuosi spesso presenti all’interno di strutture alberghiere e agli happy hours organizzati tra San Julien e Sliema.

Buon appetito!